fbpx

Quando abbiamo adocchiato per la prima volta Bananagrams, durante il Play di Modena, l’abbiamo snobbato. “Uno scarabeo veloce”, era il commento più gettonato.

Poi, dopo un po’ di tempo, l’abbiamo provato davvero. Ed è stata una bella sorpresa: per la sua immediatezza, la sua semplicità e il clima che si crea al tavolo.

L’abbiamo proposto anche durante una delle nostra serate di gioco nei pub, e tutti i tavoli che l’hanno provato hanno fatto subito altre due partite, oltre la prima. Ma vediamo velocemente cos’è e come funziona Bananagrams.

Come funziona

Il gioco è facilissimo.

Si piazzano le 144 tessere a faccia in giù al centro del tavolo.

Ognuno ne pesca un numero predefinito, in base al numero di giocatori, e inizia a disporle davanti a sé creando parole di senso compiuto, come nella griglia di un cruciverba.

Quando riesce a incastrare tutte le lettere in suo possesso può gridare “Lettera” e tutti i giocatori sono obbligati a prendere una lettera aggiuntiva dal mucchio iniziale.

In alternativa si può sempre gridare “Scambio!” e rimettere una lettera che non ci piace nel mucchio, prendendone 3 di coperte in cambio.

Quando nel mucchio rimane un numero di lettere inferiore al numero di giocatori, il primo che le usa tutte nella propria griglia urla “Banana” e viene eletto vincitore, aka “Gran Banana”.

Gameplay

Di seguito, un nostro gameplay live:


Perché funziona

Abbiamo già visto i punti di forza:

  1. immediatezza: in 1 minuto, tutti sanno già le regole del gioco e si è pronti a partire. In 15 minuti la prima partita è finita. Perché non fare la rivincita?
  2. semplicità: è adatto davvero a tutti, grazie alla sua familiarità con le parole crociate che chiunque ha fatto almeno una volta. E soprattutto non serve essere dei geniacci per vincere!
  3. clima: l’assenza di turni, il giocare tutti contemporaneamente, crea attorno al tavolo un clima di simpatica “caciara” che non può che far sorridere.

E scarabeo?

Gli amanti del classico Scrabble storceranno un po’ il naso… E infatti questo è un gioco che – a parte le tesserine con le lettere – non ha molto in comunque con Scarabeo. Non c’è il tabellone, ognuno gioca con le sue lettere, le lettere non hanno punti, non bisogna attende il turno degli altri. Insomma: sono due giochi diversi.

Valutazioni

Cercate un gioco veloce, simpatico e che coinvolga tutti gli amici o tutta la famiglia? COMPRATELO!

Volete dimostrare a tutti la vostra superiorità intellettuale costruendo un’attenta strategia di vittoria? LASCIATELO SULLO SCAFFALE e rivolgetevi ad altro, come per esempio Paperback.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *